Festa dei vicini come simbolo della lotta contro l’individualismo e l’isolamento.

Hai mai sentito parlare della FESTADEI VICINI? E’ una festa di origine francese lanciata nel 1999 a Parigi dal Vicesindaco Atanase Périfan. Viviamo in una società in cui l’individualismo è frequente: molte persone vivono sole, incontrare gli abitanti del proprio palazzo può essere l’occasione per farsi dei nuovi amici e per favorire “il buon vivere insieme”.

Ma lo sapevi che questo incontro è popolare anche in altre nazioni? La Fête européenne des voisins o European Neighbours’ Day accomuna infatti vari paesi, tra cui la Svizzera, il Belgio, il Portogallo, la Germania e l’Italia: il sito www.festadeivicini.anci.it è stato creato dall’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (l’ANCI) per la diffusione e il coordinamento dell’iniziativa in Italia.

Questa festa è molto sentita anche in paesi fuori dall’Europa, come Canada, Messico, Giappone, Québec (www.fetedesvoisins.qc.ca).

Cose molto simili sono state fatte anche in Nuova Zelanda (www.neighboursday.org.nz), in Australia (www.neighbourday.org) e in tutti gli Stati Uniti (www.neighborhoodday.org).

Esiste addirittura un sito web che elenca tutte le feste dei vicini in tutto il mondo (www.world-neighbours-day.org).

La festa dei vicini è diventata simbolo della lotta contro l’individualismo e l’isolamento e si festeggia ogni anno a fine maggio: quest’anno verrà celebrata Venerdì 25 maggio.