YOUNG LEARNERS:  STARTERS, MOVERS, FLYERS…  a cosa servono le certificazioni?

Se avete i figli in età scolare è facile che vi sia capitato di sentire parlare dell’opportunità di fare certificazioni STARTERS, MOVERS, FLYER di inglese e magari vi sarete chiesti “ma di cosa stanno parlando?”.

I nostri figli oltre ad essere nativi digitali, sono anche nati cittadini europei in un mondo che la tecnologia e gli stili di vita hanno reso sempre più piccolo e vicino. Così l’apprendimento delle lingue straniere, in particolar modo l’inglese, è diventata una competenza di base imprescindibile.

Le certificazioni sono esami che hanno l’obiettivo di attestare in modo oggettivo, preciso e standard, il livello di conoscenza di una lingua;

Perché far fare una certificazione ai bambini?

1) MOTIVARE I BAMBINI NELL’APPRENDIMENTO.

Le certificazioni, soprattutto quelle per i più piccoli, sono pensate soprattutto per motivare i bambini e appassionarli allo studio della lingua. YOUNG LEARNERS consiste in una serie di test divertenti e stimolanti adatti a bambini con un livello di inglese basico.

E’ ideato per bambini della scuola primaria e i ragazzini della scuola media con giochi, figure, colori. E’ un test che i bambini possono fare sia in modalità cartacea che usando un pc o tablet.

Il principale obiettivo di questo livello di certificazione è appassionare il bambino allo studio e all’idea di andare sempre avanti con la sua preparazione.

2 FAMILIARIZZARE CON I TEST E GLI ESAMI.

Come abbiamo detto, i nostri figli sono cittadini europei e non è mai troppo presto per cominciare a familiarizzare con i test in previsione di esami e test che risulteranno di fondamentale importanza quando bisognerà misurarsi con l’accesso all’università o al mondo del lavoro.

Certi test diventano più semplici da affrontare se si conoscono le logiche, si ha familiarità con i ritmi e le modalità, cosa che abbassa i livelli di stress e consente di focalizzare la concentrazione sul test e non su tutto ciò che c’è a contorno. Un’ottima ginnastica per i nostri figli, in previsione di prove con maggiore valore discriminante.

3)ACCESSO A SCUOLE E UNIVERSITÀ DI PRESTIGIO.

Molti programmi di studio e molti istituti che prevedono l’insegnamento in lingua consentono l’accesso agli studenti solo se muniti di certificazione, questo sia nei corsi di laurea italiani che prevedono l’insegnamento della materia in lingua inglese (ne esistono!), sia se si vuole accedere a università in Paesi anglofoni, sia per essere inseriti in scuole prestigiose di primo e secondo grado che insegnano in inglese.

4)ACCESSO E PUNTEGGI PIÙ ALTI NELLE BORSE DI STUDIO E PROGRAMMI DI SCAMBIO.

Una certificazione, anche quando non è richiesta, spesso assegna un “plus” a chi la possiede, quando, ad esempio, ci si propone per una borsa di studio o per un progetto di scambio con l’estero, in cui si compete con altri che ne fanno richiesta.

Ci sono poi casi in cui la certificazione è un requisito indispensabile per accedere al progetto di scambio culturale.

Vi sono 2 macro categorie che sono: le certificazioni per gli adulti e quelle per i ragazzi in età scolare. La differenza non è nel livello di conoscenza che attestano, ma nel modo in cui la conoscenza è testata.

ESAMI PER BAMBINI E RAGAZZI: YOUNG LEARNERS

Pensati per certificare le competenze linguistiche dei bambini tra i 7 e i 12 anni, gli esami Cambridge Assessment English: Young Learners (YLE) comprendono tre livelli (Starters, Movers e Flyers) che incoraggiano i bambini a studiare grazie alla supervisione dei loro progressi.

Cambridge Assessment English:

1) Starters è il livello base dei tre esami Cambridge Assessment English. Livello di qualifica: Preliminary. A chi è consigliato questo esame? Bambini tra i 7 e gli 8 anni che hanno seguito circa 100 ore di lezioni d’inglese.

In questo esame tuo figlio dovrà: Conoscere i nomi dei colori in inglese; Rispondere a domande personali molto semplici; Rispondere scrivendo una sola parola a domande base.

2) Movers è livello intermedio fra i tre esami Cambridge Assessment English. Questo esame incoraggia i bambini ad esprimersi in inglese nella vita reale e a stimolare una buona predisposizione agli esami linguistici. Livello di qualifica: Beginner = A1 del Quadro Comune Europeo di riferimento.

A chi è consigliato questo esame? Bambini tra gli 8 e gli 11 anni che hanno seguito circa 175 ore di lezioni d’inglese.

In questo esame tuo figlio dovrà: Capire istruzioni base in inglese; Compilare un semplice questionario o rispondere a domande su sé stessi; Rispondere a domande e scrivere dati semplici (come i giorni della settimana, orari o nomi) che hanno letto o ascoltato in una storia per bambini.

3) Flyers è il livello più alto dei tre esami Cambridge Assessment English. Questo esame attesta le competenze base d’inglese di tuo figlio, che gli permettono di comprendere ed esprimersi con un livello di inglese base. Livello di qualifica: Elementary = A2 del Quadro Comune Europeo di riferimento.

A chi è consigliato questo esame? Bambini tra i 9 e i 12 anni che studiano l’inglese come seconda lingua da due o tre anni (circa 250 ore di inglese).

In questo esame tuo figlio dovrà: spiegare le differenze tra due storie o due immagini; scrivere o raccontare una storia in inglese; porre domande e utilizzare il past tense.

In termini di difficoltà, l’esame Cambridge Assessment English: Flyers test è più o meno equivalente all’esame Cambridge Assessment English: Key for Schools (KET).

La preparazione agli esami Cambridge Assessment English: Young Learners (YLE) prevede la crescita dell’allievo nella lettura, nella comunicazione orale e nella scrittura in inglese. Le simulazioni delle prove d’esame saranno strutturate in modo divertente e i bambini verranno stimolati a proseguire nello studio dell’inglese tramite certificati e medaglie che celebreranno i loro progressi.

Queen’s English Lab si propone di puntare sulle “nuove leve dell’inglese” organizzando un corso rivolto ai bambini tra i 7 e gli 12 anni, che si terrà giovedì pomeriggio dalle 17 o il sabato mattina dalle 9,30. Questo corso si propone di accompagnare i ragazzi ai loro primi esami di certificazione dell’inglese.